Il profumo è uno dei tratti più distintivi di ognuno di noi. Elemento capace di rivelare emozioni e personalità di chi lo indossa, è senza ombra di dubbio da sempre associato a ricordi, sensazioni e gusti del tutto personali. La scelta di una fragranza può rivelarsi molto complicata proprio perché connessa a una forte componente soggettiva.


Oli essenziali profumeria


5 CONSIGLI PER SCEGLIERLO

Il mondo della profumeria è sempre più affollato e l’olfatto è uno dei sensi generalmente più sensibili agli stimoli esterni. Diventa quindi difficile scegliere una fragranza senza alcuni accorgimenti, quindi ecco i nostri 5 consigli base.


1) CONOSCI TE STESSO E I TUOI GUSTI

Un profumo può essere caratterizzato da infinite varianti olfattive; per restringere il ventaglio di scelta è sempre consigliabile riuscire a individuare quale impronta olfattiva si avvicina maggiormente ai propri gusti.

Le preferenze possono variare nel tempo, alle volte anche nel corso della stessa giornata o a seconda della stagione e dell'umore. Ciononostante un’idea iniziale è utile per dirigere i propri “sforzi olfattivi” nella giusta direzione ed evitare di contaminare il naso con tipologie di profumo che di sicuro non si avvicinano al proprio personale standard.

I profumi si dividono secondo sette principali famiglie olfattive riassumibili in:

Famiglie Olfattive


2) SCEGLI IL PRODOTTO GIUSTO

Il mondo della profumeria negli anni ha sviluppato e formulato diverse varianti di prodotto la cui differenza principale risiede nella percentuale di fragranza e che si rivelano adatte a un pubblico differente per gusti e abitudini:


Tipi di profumo


È importante specificare che il grado di intensità e persistenza sulla pelle non dipende, o almeno non in larga parte, dalla concentrazione di fragranza ma dalla tipologia di nota olfattiva, oltre che da fattori totalmente soggettivi. Per esempio, i profumi con note agrumate, quindi di testa, saranno sempre più volatili di essenze con note ambrate o legnose che, per loro natura sono note di fondo, indipendentemente dalla concentrazione di oli essenziali o composti aromatici presenti nel prodotto.


3) PROVALO

A ognuno il suo profumo! L’epidermide reagisce in modo differente alle essenze, la scia olfattiva cambia in base alla stagione e, inoltre, il profumo trasmette sensazioni del tutto personali. Quindi non esiste metodo migliore che una prova diretta sulla pelle per capire se una determinata fragranza fa al caso tuo.

Alla Dr. Taffi, produciamo profumi da tanto tempo e li distribuiamo in Italia e all’estero oltre che, da qualche anno, presentarli e venderli anche sul nostro store aziendale. Fin da subito ci siamo resi conto di quanto sia complicato cercare di descrivere a parole una fragranza. Cerchiamo di raccontare al meglio cosa vorremmo evocasse e di aiutarvi con le piramidi olfattive, ma niente è come una prova sulla pelle (Conosci la Gallery Acqua di BolgheriScoprila quie vieni a visitarla, ti aspettiamo nel cuore di Bolgheri. Hai un negozio? Contattaci per allestire il tuo percorso olfattivo!).

Nuvola Profumo

Quindi, se non conosci la fragranza il primo consiglio utile è di cercare un punto vendita a te vicino (scopri dove sul nuovo store locator) dove poterla provare, oppure prova a scriverci un' email e cercheremo di darti il maggior numero di informazioni possibile.


4) CONOSCI IL TUO PROFUMO

Ogni profumo è composto in modo da creare una piramide olfattiva unica, suddivisa in:

  • note di testa: fresche e leggere sono le prime che si sentono, ma sono anche le più effimere e di breve durata
  • note di cuore: iniziano a farsi sentire dopo qualche minuto dall’applicazione e sono le più “rotonde” e avvolgenti.
  • note di fondo: appaiono dopo almeno mezz’ora dall’applicazione e sono quelle che lasciano più traccia nel tempo e fanno durare il profumo sulla pelle, sono infatti le più profonde

Piramide Olfattiva

La vera natura e composizione di ogni fragranza si rivela solo dopo che tutte e tre le tipologie di note si sono fatte sentire, quindi è sempre consigliabile attendere almeno mezz’ora dalla prima applicazione per capire se fa per noi o meno. Una volta trovato un profumo che ci soddisfa può essere consigliabile indirizzarsi verso altre fragranze con una piramide olfattiva simile.


5) APPLICALO NEI PUNTI GIUSTI

Il profumo va sempre applicato nei punti in cui si sente il battito del cuore, sono le zone più calde del corpo e, quindi, quelle in cui l'alcool evapora più facilmente lasciando solo il profumo a diffondersi. Polsi e collo sono infatti le zone tipiche per una vaporizzata di profumo, ma non tutti sanno che non dovremmo mai strofinare i polsi tra loro dopo averlo applicato, perchè lo fregamento potrebbe alterare la fragranza.

Un tocco sui polsi

Non dimenticare che il profumo è anche un'arma di seduzione, ma anche uno dei biglietti da visita con cui ci presentiamo, quindi via libera a qualche goccia su nuca, decolleté e, perché no, sui vestiti (ATTENZIONE: sempre a una certa distanza perchè potrebbe macchiare i tessuti e MAI sulla seta). Dicevamo... seduzione... lo sai che il miglior trucco per lasciare una vera e propria scia profumata è spruzzarne un pochino dietro le ginocchia? Anche quello è uno dei punti più caldi dell'organismo e sembra essere il migliore per diffondere il proprio profumo nell'atmosfera!

Ricorda sempre, però, che non è necessario metterne troppo (può addirittura rivelarsi sgradevole), perché il profumo deve essere una rivelazione graduale e delicata e, quindi, poche spruzzate sono sufficienti per tutta la giornata.

I profumi Dr. Taffi